Taglia 40? Vorrei, ma non posso

0 Flares 0 Flares ×

Donne_ilsuperfluo.itIo la taglia 40 non l’ho mai avuta. Nemmeno a 15 anni. In compenso ce l’hanno quasi tutte le mie amiche. Vita puttana. Fra l’altro una buona parte di loro non ha mai fatto eccessivi sacrifici per averla: “costituzione”, ti dicono. “Costituzione una sega”, ho sempre pensato io ingurgitando gallette ipocaloriche simil polistirolo in risposta ai loro fonzies.

Oscillo da una vita fra la 42 (quando sono in forma) e la 44 (quando non lo sono). Tra i 57 e i 60. Tra il vorrei. E il “ma non posso”.

Mi spiego: c’è una lista di indumenti che NON mi è consentito indossare. Dunque acquistare. E per me avere un indice di vestiti proibiti è una tortura insopportabile. Me lo ricordo ogni volta che entro in un negozio, vedo il capo incriminato, lo apprezzo in tutto il suo splendore, lo immagino sulla taglia 40 che dovrei avere per indossarlo, abbinato a tutti i miei meravigliosi accessori, finché il mio culo richiama la mia testa: “Io (lì) non posso entrare”.

Dove per “lì” lui intende:

Dentro ai Minishorts, l’indumento da adolescente che non ho potuto indossare nemmeno da poppante.

Mini_shorts_ilsuperfluo.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dentro alle Culotte. Le bramo. Da sempre. Ne ho anche comprate qualche paio: le ammiro tutte le volte che apro il cassetto dell’intimo. Bellissime. E intonse.

culotte_ilsuperfluo.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sopra a delle Parigine. Da evitare se la coscia è più grossa del polpaccio, come nel mio caso, ça va sans dire. Bramo anche loro. Da sempre. Sono loro che non desiderano me.

parigine_ilsuperfluo.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Compresso in un Costume intero. Non ho mai nemmeno azzardato la prova. Nemmeno tappata nel più riservato camerino del mondo. La mia autostima avrebbe potuto non riaversi mai più.

Costume-intero-ilsuperfluo.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dentro ad un Tubino. Simbolo di eleganza per antonomasia, passparteout per ogni occasione. Oppure, come nel mio caso, per nessuna.

Tubino_Kate_Moss_ilsuperfluo.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dentro pantaloni di pelle. Vale quanto scritto per le parigine: questione di proporzioni.

Pantaloni_pelle_ilsuperfluo.it

 

 

 

 

 

 

 

 

Dentro una Salopette. Ci ho provato mille volte, denim chiaro, scuro: niente. Il risultato è sempre e comunque una delusione cocente. E le mie natiche che, soddisfatte, ogni volta, mi sussurrano: “te lo avevamo detto”. Grassone!

Salopette_ilsuperfluo.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dentro una Tuta elegante. Sbavo ogni volta che ne vedo una in vetrina. Impreco quando ne vedo una degnamente indossata. Unica consolazione: è l’indumento più scomodo mai inventato per fare la pipì. E questo mi consola, oh se mi consola!

Tuta_elegante_ilsuperfluo.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ci vuole un fisico bestiale. Per tutte le altre palestra e gallette al polistirolo. Oppure, come suggerirebbe la mia amica raffinata di Nonsidicepiacereun bel #ciaomagre. C’est la vie.

 

admin

2 Comments

  1. … Come ti capisco! Per non parlare dei due pezzi che non ti vendono ti taglie diverse!

    • Che inutile, degradante umiliazione ;)
      Io almeno su quello non mi lamento: mediterranea sotto, ma anche sopra!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *