Matteo Renzi: la grande bruttezza

0 Flares 0 Flares ×

Matteo_Renzi_Chi_il superfluoHo sentito stralcio di una conversazione fra due bruttine, improvvisatesi politologhe davanti ad un sandwich untissimo. Commenti pseudo impegnati su Italicum, amnistia e cuneo fiscale hanno presto ceduto il passo a pareri decisamente meno impegnati sul Premier in pectore, Matteo Renzi. “E’ molto dimagrito”, dice la più brutta. “Sì, e ora che lo vestono anche alla moda ti dico: io me lo farei. Mi sa che lo voto”, conclude l’altra. Inorridisco nel silenzio colpevole di chi sta origliando.

Le due prendono le loro orrende borse in simil coccodrillo, entrambe, e si allontanano.

Rimango io. Attonita.

Ora, non mi improvviserò politologa a mia volta azzardando considerazioni che lascio a persone certamente più competenti di me. Ma il giudizio estetico, buon Dio, quello mi spetta.

Diciamolo, la politica nostrana non è mai stata generosa in quanto a bellezze. Dal compianto Alcide, passando per il divo Giulio, Amintore e Bettino, già la prima Repubblica si era mostrata parca. Nemmeno la seconda ha saputo proporre tanto meglio, che forse il più attraente, sempre al netto di Rutelli che però maschio mi fa diverso, è stato quel moscio di Franceschini. Ma solo dopo essersi fatto crescere la barba. Adesso siamo quasi alla terza. E un quesito mi rimbalza fra le tempie: questi politici, che già ci bombardano di tasse e stronzate, non potevano almeno farli attraenti? Non dico tutti, ma almeno qualcuno. Che ne so: un Argentero alla cultura, per esempio. Così, un velo di vaselina sui clisteri quotidiani che ci somministrano.

E per tornare alle bruttone con la borsa in finto cocco: signore mie, non lasciatevi travolgere dalla bassa qualità dell’offerta. E se proprio volete votare Matteo Renzi, fatelo per i suoi propositi. Non certo per la sua avvenenza: che se sei un cesso puoi fare jogging e ripulirti tutto, ma sempre latrina resti.

Le pari opportunità? Arriveranno davvero non con le quote rosa per cui tanto si scannano fra gli scranni, ma quando avremo maschi stupidi e bellissimi nei posti di potere. E sugli stupidi siamo già a buon punto.

 

admin

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *