Sanremo 2014: dieci (buoni) motivi per NON guardarlo

0 Flares 0 Flares ×

Bambino_maleducato_il superfluoGiurate (e spergiurate) che non lo guarderete. Informàti anche sulla taglia di mutandine della Casta, ma soltanto perché ne avete letto stralcio su Repubblica. Velocemente.

Almeno per quest’anno siate coerenti, oltre a dirlo fatelo davvero: non guardate Sanremo.

Ecco almeno 10 buoni motivi per astenervi.

Scenografia. Dopo gli anni ’60 non se n’è mai più vista una, non dico bella, ma almeno sobria. Per questa edizione si sono ispirati a La grande bellezza. Ma al posto di Servillo ci hanno messo Fazio.

 

La polemica sul televoto. Ci sarà certamente. Sono anni che si scagliano contro il meccanismo truccato. I giornali titolano. E le persone dimenticano. Pronte a risentirsi l’anno successivo. Conservate la vostra indignazione per quando dovesse arrivare nuova legge elettorale. Se arriverà.

 

Solidarietà a Paolo Conte. Per la serata dei duetti Frankie- Hi Nrg verrà affiancato da Fiorella Mannoia. Che pensata così non è nemmeno male. Ma perché poi andare disturbare Paolo Conte col suo Boogie?

 

Solidarietà agli esclusi. Come si fa a guardare una competizione canora che ha escluso la coppia Solange- Alessandro Canino (“brutta, ti guardi e ti vedi brutta”, remember?). Il primo avrebbe recitato. Il secondo solo cantato.

 

Solidarietà a Pippo Baudo. Gliel’hanno fatto presentare per 13 volte. Poi basta. Poverino.

 

I comici. Beppe Grillo ha minacciato un’incursione in grande stile (eppure risulta che come comico abbiano già invitato Crozza).

 

Uscire la sera. Siccome c’è Sanremo sbianchettano i palinsesti. Anche quelli di (Pier)Silvio. Oltre a Ballarò e Servizio Pubblico, hanno deciso di elidere anche C’è posta per te e Le Iene. O guardi Sanremo, o guardi Sanremo. O magari esci: che forse, grazie a San Remo, è la volta buona che trovi posto in quel 3 stelle Michelin…

 

Ligabue.  Ci piace ricordarlo a San Siro (o all’Arena di Verona) con i suoi Sogni di Rock’n’roll.

 

Sbarbine. Ne avrete almeno una da invitare a cena. Fatelo per Freak Antoni (ma evitate di scaccolarvi in sua presenza per omaggiarne il genio).

 

Audience. Ci sbatteranno in faccia, per tutti e cinque i giorni di trasmissione, i loro ascolti da capogiro. Roba da MinCulPop. Non rendetevi complici del loro successo.

 

Sanremo inizia domani. E se non sono riuscita a convincervi, farete bene a guardarlo. Solo, poi non negate di averlo fatto.

 

admin

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *