Sono normale se…?

0 Flares 0 Flares ×

Being_normal_is_boring_Marylin_Monroe_il superfluoQuante volte nel corso della vostra, a tratti, complicata esistenza vi sarà capitato di domandarvi: “ma sono normale?”. No, perché io me lo domando pressoché quotidianamente. Neanche a dirlo, senza mai trovare risposta.

Sono normale se mi domando con insistenza se sono normale? Se non credo a chi mi dice che sono stata il suo primo pensiero perché il mio è soltanto “devo far pipì”, se uso sempre tre quadretti di carta igienica piegati a metà (che diventano 6), se aspetto mezz’ora prima di lavarmi i denti perché l’ho letto su Wired (?), se mangio ogni giorno gli stessi biscotti, in egual numero, nella stessa tazzina?

 

Sono normale se penso che chi non se lo domandi non lo sia? E se ritengo che non lo sia nemmeno chi è in grado di rispondersi?

Sono normale se ho smesso di cercare il punto G, se mi piace farlo a letto, al buio, in modo (appunto) normale?

Sono normale se cambio dieci paia di jeans in quattro minuti “perché mi stanno male”, ma fino alla mattina precedente li indossavo convinta che calzassero bene? E se guardo la mia strabordante cabina armadio pensando che “non ho niente da mettermi”?

Sono normale se continuo a mandare cv  perché voglio fare la giornalista in un mondo che sembra non averne più bisogno?

Sono normale se dopo aver mangiato due fette di torta mi convinco che il giorno dopo andrò in palestra, sapendo che col (c)azzo che ci andrò? E se il volume della radio in macchina lo tengo sempre pari, ma in realtà i numeri mi piacciono dispari?

Sono normale se dormo -e converso- con un pappagallo di nome Paco e spero sempre che, prima o poi, lui possa rispondermi come quel misogino, antisemita (l’ha detto il diavolo che veste Prada) di Walt Disney imporrebbe?

Sono normale se piango ancora davanti a Pretty Woman dopo averlo visto  106 volte, sempre quando attacca It must have been love, salvo poi stupirmi regolarmente delle mie lacrime? E se quando ascolto Gli anni d’oro del grande Real, mi viene la pelle d’oca anche se non so cosa sia un fuorigioco?

Sono normale a provare di redigere un testo in cui elenco tutti i motivi che mi vengono in mente per i quali non mi sento normale, sperando di ricevere poi vostri commenti che mi facciano sentire normale?

No, probabilmente non sono normale. E va bene così.

 

admin

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *