Non è mai il momento giusto per lavarsi i capelli (cazzo)

0 Flares 0 Flares ×

Lavare_capelli_ilsuperfluo.itSe sei una donna saprai che non è mai il momento giusto per lavarti i capelli. Fattene una ragione. Non devi farlo troppo spesso (che sennò si rovinano), vietato farlo troppo poco. Nel primo caso, se sono secchi rischi la calvizie. Se sono grassi non c’è rimedio e non c’è regola: sei condannata ad assecondare il tuo adipe cutaneo per tutta la vita. Nel secondo: che siano secchi o grassi, lisci o mossi, sei una zozza. E basta.

Tali premesse sono da incastrare accuratamente con gli impegni settimanali che, soprattutto d’inverno, ovvero la stagione peggiore per lavarsi la testa, ciascuna di noi ha almeno 5 giorni su sette. Tipo: lavoro, palestra o impegni sportivi di qual si voglia natura, aperitivi, cene, feste, rendez vous e tutto quello che spinge i nostri culi oltre il pianerottolo di casa.

Allora: se li lavo il lunedì il martedì ho la palestra. Dunque aspetto il martedì. Ma il lunedì vedo il ganzo. Non posso aspettare: li lavo tutti e due i giorni. Il mercoledì li lascio a riposo. Ma piove. Così il giovedì mattina paio Mowgli, il ragazzino del Libro della jungla. E li rilavo (anche se ho di nuovo la minchia di palestra). Ovviamente sempre con tanto di shampoo e balsamo da 60 euro, che ogni volta che li compro avverto dolori addominali per le due ore successive, phon e piastra. Arriva il venerdì: e vuoi non avere i capelli in ordine per il week-end? Colta dallo sconforto ripieghi su una piega. Per lenire il senso di colpa vai dai cinesi, che già spendi sistematicamente un sacco di soldi per shampi e balsami esotici che promettono e non mantengono mai. Se dio vuole domani è sabato e poi domenica. E a meno che il venerdì sera non lo passi a rotolarti per terra sui pavimenti del Plastic con annessa sauna, nel primo letto che non sia il tuo e non abbia diluviato sulla tua piega cantonese, puoi considerarti salva. Ma solo fino al lunedì mattina.

admin

2 Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *