Intimo Natale: il pacco è fra le gambe

0 Flares 0 Flares ×

Lamentarsi del Natale è così dozzinale che abbiamo deciso di smettere. Quest’anno, anzi, abbiamo voluto osservarlo da vicino per coglierne il lato più intimo. E raccontarvi cosa ci sta sotto. Molto sotto. Troppo sotto. Praticamente in mezzo alle gambe.

Partiamo con un appello per entrare a gamba tesa nelle vostre case addobbate: “Mamme d’Italia, educate i vostri pargoli al buon gusto perché poi crescono e ce li ritroviamo con un discutibile papillon al collo a impreziosire il boxer aderente. Nero. E noi così non li vogliamo:

Boxer_intimissimi_smoking_ilsuperfluo.it

Intimissimi 2013, per voi direttamente dagli scaffali

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rischiano di comprometterci  l’ultima digestione dell’anno e farci espellere tutto il cotechino. Insieme alle lenticchie.

Avete cresciuto i vostri figli nel rispetto del prossimo, accompagnandoli nelle migliori scuole la mattina presto, portandoli alla partita di calcio almeno due volte a settimana, svegliandovi se rompevano i coglioni di notte. Perché, dopo tanti sforzi, conciarli così???

Boxer_bambino_Tezenis

Completo natalizio per il bambino 2013

 

Boxer_natale_bambino_tezenis

Boxer natalizio bambino 2013

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quindi, premurosissime signore mamme, dopo aver domandato alla vostra progenie ormai cresciuta se ha fatto la pipì prima di uscire o se si è coperta abbastanza che “fuori fa freddo”,  fate anche un check della biancheria che indossa. E se c’è anche solamente l’ombra di un omino di zenzero,

Boxer_orsetto_Intimissimi

 

 

 

 

 

 

 

Il biscotto si stacca. Menni spiega come: clicca qui!

 

 

di uno Swarovski,

Boxer_Intimissimi_strass

Cravatta o papillon?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

di un pinguino,

Claze_natalizie_pinguino

Pinguino antiscivolo 2013

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

di un gufo,

Calze_gufo_calzedonia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

o di qualsivoglia svilente animaletto o sbarluccichino, sappiate che in parte potrebbe essere colpa vostra. E comunque: teneteli a casa. Abbracciateveli stretti sul divano e aspettate insieme a Barbara D’Urso che arrivi l’anno nuovo.

 

admin

One Comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *