X Factor finisce in mega rissa: cronaca di una serata degna di esser raccontata (e i Frères Chaos attaccano “Amici”)

0 Flares 0 Flares ×


X_FactorFair play
addio. Anche X Factor ci casca e si lascia travolgere dalla logica italiota, da sempre condannata, del folkloristico litigio all’italiana. Dalle arringhe al ring, il passo è stato breve. E i quattro giudici se le sono suonate da percussionisti di livello. La miccia scoppia con l’eliminazione, per altro plebiscitaria, dei “Frères Chaos“, ultimi superstiti della squadra di Arisa. Disappunto e indignazione dopo il verdetto. Gaffe da manuale del loro giudice che, offuscata dalla tensione, lo fraintende e pensando i suoi salvi e saldi sulla nave della semifinale corre sul palco per abbracciarli. Rimedia un spintone dal “fratello chaos”, Fabio. Roba da moviola.

Ma andiamo con ordine. È la terzultima puntata di X Factor, gallina dalle uova di platino di Sky, re indiscusso di ascolti (oltre il 60 per cento in più dell’anno scorso, per un totale di spettatori medi che sfiora i 900 mila). Chi supera questa serata finisce dritto in semifinale a cantare un inedito appositamente scritto da qualche star. Quello di Chiara, abbiamo appreso grazie all’incontenibile parlantina di Morgan, sarà gentilmente omaggiato da Eros Ramazzotti, ad esempio. La tensione generale è palpabile. Ma, sia giudici che i concorrenti riescono a mantenere quella parvenza di cordialità indispensabile per far scorrere senza scivoloni buona parte della serata.

Finiscono al ballottaggio: Davide, pupillo della Ventura, ventenne veneto che nella vita aggiusta caldaie, nuovo sex symbol delle ragazzine e i “Frères Chaos”, il gruppo marchigiano di Arisa composto da Manuela e Fabio; quei due un pò dark, un pò underground, da sempre platealmente “malmenati” da Elio, polemici al punto giusto per farsi amare. Oppure, evidentemente, detestare. Dunque eliminare.

Il bel Davide che, come ricorda  Simona «non è soltanto bello, è anche bravo», si esibisce con il suo cavallo di battaglia, “Vivimi” di Laura Pausini, scelta inusuale per X Factor dove della Pausini non si ha memoria recente. I fratellini “Frères Chaos” si lanciano, invece, su “Somebody that i used to know” di Gothye. Ma forniscono una performance, evidentemente, poco convincente. Insapore.

Ancora una volta i quattro giudici si spaccano a metà: Elio e Simona salvano Davide (già paragonato a Marco Carta, in termini non propriamente lusinghieri da Morgan: «Carta canta»). Morgan e Arisa salvano i fratelli marchigiani.

A decidere chi dovrà essere eliminato è di nuovo il pubblico. Duecento secondi di attesa, magistralmente dominati dal presentatore, lui sì, grande rivelazione di X Factor, Alessandro Cattelan. Poi l’impietosa scelta popolare: «il quinto giudice ha votato da casa e ha deciso che fra Davide e i Frères Chaos, non vanno in semifinale i Frères Chaos», annuncia il presentatore. Pochi secondi e scatta la rissa. Un vortice di accuse e urla che raggiunge il climax col parapiglia fra Arisa e Simona Ventura, quando la prima afferra il microfono e grida: «Sei falsa Simona, cazzo, è la verità». Per poi scagliarsi contro la regolarità del televoto: «la gente vuol votare e i voti tornano indietro». È il chaos dei “fratelli chaos”. Che seduti per terra, dal palco, si godono la scena dopo averla scatenata. La situazione è chiaramente scivolata via di mano, i presentatori dell’Xtra Factor, subentrati a Cattelan, non riescono a placare gli animi. Pubblicità.

Al rientro i toni sono stati sedati. La tempesta è passata. Arisa si scusa, ma lo scandalo è servito. Lo farà anche il giorno dopo (ieri, ndr) affidando a Facebook il suo pentimento: «Chiedo scusa per i modi cruenti che ho, fanno parte del mio carattere e non me ne vergogno, ma ho esagerato [...] Chiedo scusa a Simona, a SKY, a tutte le persone che lavorano sodo a questo programma, cercherò con impegno di stemperare i miei umori bollenti. Ciao».

Arriva anche il mea culpa dei due fratelli, Emanuela e Fabio. Alla consueta conferenza stampa del venerdì per gli eliminati, i due ragazzi fanno harakiri: chiedono perdono a Sky per la reazione poco ortodossa. Ma non al pubblico. Che, in effetti, li ha buttati fuori.

Poi i chiarimenti ufficiali di Sky sulla scabrosa “questione televoto”: «hanno votato un milione e seicentomila persone in 200 secondi,  questo traffico ha portato qualche problema. Ma tutto è avvenuto in modo regolare e democratico. Il prossimo tilt, se ci sarà, avrà 100 secondi in più», spiegano. Dunque, ci attende una settima puntata molto gustosa che, tra l’altro, vedrà fra i suoi protagonisti l’attesissimo Mika.

Mentre i titoli di coda scorrono, la stoccata finale: «Mi sento di scusarmi ancora con X Factor che è un programma che davvero vive solo sulla musica, non come un altro talent che conoscete anche voi», chiosa Fabio. Dite che si riferiva ad “Amici”?

In ogni caso, il Dio audience, li assolverà certamente tutti.

Leggi l’intervista agli eliminati “Frères Chaos”!

Seguimi anche su Facebook  e Twitter!

 

admin

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *